E se perdersi fosse il modo migliore per ritrovare se stessi?

Quando è stata l’ultima volta che ti sei perso, fisicamente (non sei riuscito a trovare il ristorante che stavi cercando) o in un senso più psicologico (non sentivi di avere una direzione nel tuo lavoro o nella tua vita sociale)? Perdersi fa parte di un processo per trovare ciò che è importante per te.

Quando ti sei perso e poi trovi quello che stai cercando (a volte nemmeno quello che pensavi di trovare), può essere la forma più gratificante di scoperta profonda. Qui ci sono 3 modi in cui perdersi può essere utile in ultima analisi: in termini di apprendimento, scoperta di sé e acquisizione di fiducia in se stessi quando si è creativi.

1) Perdersi può portare a una conoscenza più profonda di te stesso, dei tuoi obiettivi e dei tuoi interessi. Probabilmente non sai cosa vuoi nella vita. Se pensi di sapere, potresti trovarti davanti a nuove opzioni di cui non sapevi nemmeno l’esistenza.

All’inizio della nostra istruzione, potremmo pensare di sapere cosa vogliamo, solo per renderci conto che non è esattamente mappato nel modo che ci aspettavamo. Ad un certo punto, ci sentiamo persi, cercando di capire cosa perseguire (sia in termini di prospettive di lavoro future che di partner).

Potresti sentirti perso quando inizi un nuovo lavoro, una nuova relazione o quando sei un genitore, ma tutte queste sfide possono essere gratificanti se le affronti sapendo che ci saranno momenti in cui dovresti imparare dal sentirti perso.

2) Il nostro cervello è dipendente dalla risoluzione dei problemi.
All’inizio potresti sentire di non capire le cose, stai indovinando possibili risposte, ma questo stato di smarrimento consente al tuo cervello di costruire importanti “impalcature” che portano a un apprendimento più profondo, apprendimento che è favorito da questo stato iniziale di essere perso. Ricorderai le cose più a lungo se ti perdi prima nel processo di apprendimento e poi scoprirai una comprensione più profonda di ciò che stai imparando. Lo stesso vale per la maggior parte delle sfide della vita: spesso ricordiamo le sfide e gli errori che abbiamo fatto e cosa abbiamo imparato da questi fallimenti. A volte un piccolo fallimento all’inizio del processo di apprendimento può essere una buona cosa.

3) Oggi abbiamo il GPS che ci guida durante la guida e Google Maps per dirci come arrivare da qualche parte quando stiamo visitando una nuova città. Questi strumenti ci impediscono di perdersi. Ma a volte perdersi è una buona cosa, poiché ci costringe a essere più consapevoli di ciò che ci circonda. Si spera che Google non ti mandi in un vicolo buio, un luogo in cui non vuoi perderti, quindi è importante prestare attenzione a ciò che ti circonda e non solo al tuo telefono. Le persone spesso riferiscono di sentirsi perse quando non hanno il telefono con sé e / o quando la batteria del telefono si scarica. Ma dopo poche ore (o pochi giorni, se riesci a gestirlo) scopri che stai tornando ad imparare ad orientarti senza mezzi tecnologici. Inoltre, il tuo cervello alla fine gode della sfida di capire come funzionare quando sei perso senza un telefono.

Trovare un modo per navigare senza tecnologia può essere rinfrescante, così come trovare nuove soluzioni, uno dei motivi per cui le escape room sono ora una forma popolare sia di interazione sociale che di ricreazione creativa. In effetti, le escape room e gli escape games virtuali possono addirittura avvantaggiare sia i bambini più piccoli che gli anziani incoraggiando la risoluzione dei problemi quando ci si sente persi.

Ci sono molti modi semplici per perdersi e sfidare la tua mente: leggere un libro avvincente (forse soprattutto un buon romanzo giallo), impegnarsi in qualche conversazione su un argomento di cui non sai molto, o semplicemente provare qualcosa di nuovo.

Perdersi fa crescere te e il tuo cervello e, anche se a volte fa paura, puoi goderne i benefici.

Quindi perditi e non avere paura.

Related Stories

Discover

Ecco dove passare una notte romantica con la persona...

Si chiamano Stefano ed Eleonora.Hanno un'azienda agricola che si estende per...

10 consigli per un viaggio (quasi) perfetto

1. Mangiate il cibo localeNon è un viaggio vero se non...

Ecco perchè stare in riva al mare fa bene...

Stare in riva al mare fa bene alla salute.La vicinanza all'oceano...

12 consigli per dormire meglio la notte, anche dopo...

Una buona notte di sonno è importante tanto quanto un regolare...

Un giro nella Petrified Forest, tra arcobaleni di colore...

Sono arcobaleni di colore pietrificati nel legno....

CHATEAU DE BAGNOLS Un tuffo nella storia in uno...

Tutti sognano di trovare un autentico angolo di Francia ancora estraneo...

Popular Categories

Comments