Scopri 5 Luoghi incredibili in Italia che ti lasceranno a bocca aperta

1- Consonno (Lombardia)

Conoscete la strana storia della città fantasma italiana?
Consonno, in provincia di Lecco, è totalmente disabitata.

Consonno

La cittadina nacque come borgo agricolo, finché all’inizio degli anni ’60 Mario Bagno, un imprenditore milanese, acquistò tutto il territorio di Consonno per una cifra poco superiore ai 22 milioni di lire.
L’imprenditore voleva creare la Las Vegas italiana, e in nome di questo progetto, iniziò ad abbattere case e statue e a costruire palazzi e attrazioni.
In pochi anni sorsero hotel, centri commerciali, una discoteca, uno zoo, un luna park, un campo da golf, uno da tennis e addirittura un minareto.
Questo paese dei balocchi, circondato da cartelloni che spiegavano come a Consonno la festa non si fermasse mai, non ebbe però fortuna; una frana e lo scemare del senso di novità limitarono presto le visite turistiche e convinsero ad andarsene i pochi cittadini che erano rimasti.
Giace abbandonata dagli anni ’70, ma nel 2007 si è formata un’associazione culturale con l’obiettivo di salvarla dall’oblio e dal degrado, organizzando vari eventi e riaprendo (solo in certi periodi dell’anno) un bar.

Un posto che sembra il set di un film, adatto a viaggiatori curiosi o a fotografi in cerca di paesaggi assurdi da immortalare.

2- Parco dei mostri(Lazio)

C’era una volta un principe che disse a un architetto: “costruisci il parco più mostruoso del mondo!”, e l’architetto accettò.

Il principe era Pier Francesco Orsini, che – tornato dalla guerra dove aveva ucciso il suo miglior amico – aveva scoperto che la sua amata moglie era mancata.
L’architetto era Pirro Logorio, e accettò la sfida di esprimere visivamente il dolore immenso del principe.
Il risultato è lo splendido Parco dei Mostri, nel Giardino di Bomarzo (in provincia di Viterbo).

Parco dei mostri di Bomarzo


Quando varcherete la soglia del parco verrete circondati da bizzarre e affascinanti sculture: un gigante che ne strappa a metà un altro, una mostruosa testa di pesce, elefanti da guerra, un’enorme testa che urla di dolore…
Se vi innamorerete di questo luogo, sappiate che non siete i soli!
Anche Salvador Dalì lo adorava, tanto da trasformarlo in un dipinto: La tentazione di San Antonio.

Durante la visita, ricordate di entrare nella gigantesca bocca urlante, all’interno della quale, sulla lingua, si trova un tavolo da picnic e abbastanza posti a sedere per un piccolo gruppo per pranzare.

Elefante da guerra nel Parco dei mostri di Bomarzo

3- La Scarzuola (Umbria)

Uno dei luoghi più fuori dal tempo e fuori di testa che abbia mai visto.
Posto grottesco, fantasioso, inquietante creato come esempio di città ideale da Tomaso Buzzi.
Non è un luogo pubblico, ma lo si può visitare col permesso del nipote del celebre architetto che non rifiuta una visita a chi interessato a camminare tra le mura, le sculture e la fantasia di un luogo irreale.

La Scarzuola

Si trova in provincia di Terni, per la precisione ai piedi del paese di Montegiove.
Per arrivarci la strada è sterrata e piena di buche, molto meglio avere un fuoristrada.
Vedrete il giardino dove San Francesco fece sgorgare miracolosamete una fonte d’acqua.
Sentieri immersi nel verde circondati da pergolati di rose e viti.
E nelle radure spuntano statue che raffigurano corpi umani e animali.

Tutto parte dalla Fontana del Tempo, sorvegliata da un leone.
Da lì partono tre porte che introducono alla strada dell’amore e alla strada dell’infinito.
C’è un teatro il cui palcoscenico rappresenta una nave e mille altre sorprese che vi lasceranno senza parole.

Si esce da questo luogo storditi dall’immaginazione che l’architetto ha dimostrato nel creare questo luogo.
Storditi ma pieni di un’energia creativa che solo posti come questi sanno dare.

La Scarzuola

4- Il Cristo degli abissi (Liguria)

Cosa si prova a immergersi nel mare e trovare una statua di Gesù Cristo a 17 metri di profondità che vi osserva?

Potete scoprirlo facendo una nuotata nella Baia di San Fruttuoso, tra Camogli e Portofino.

Cristo degli Abissi


La statua, alta circa 2 metri e mezzo, fu realizzata nel 1952 da Guido Galletti e posta da vari subacquei a 17 metri di profondità.
Per ottenere il bronzo della statua vennero fuse medaglie, elementi navali, perfino eliche di sommergibili americani donati dall’U.S. Navy, e campane.

Nei decenni successivi furono realizzate altre copie della statua e poste in giro per il mondo: una è a Key Largo (Florida), una nel lago Palù (Lombardia) per contrastare lo svuotamento del bacino idrico.
Un’altra copia, in formato ridotto e “a secco”, è sulla machina del porto di St. George (Grenada), donata da Costa Crociere per la coraggiosa opera di salvataggio di passeggeri ed equipaggio a bordo della nave Bianca C, distrutta in quel porto da un incendio.

5- Templi dell’Umanità di Damanhur

Se non conoscete questo luogo e la sua storia, state pronti a stupirvi.

Vidracco è un piccolo comune con un grande segreto: il tempio sotterraneo più grande al mondo.
Un labirinto di camere e corridoi di 850.000 m³ disposti su cinque livelli, fino ad una profondità di 72 metri.
Non dovete immaginare una miniera o un luogo cupo, il tempio è coloratissimo, con vetrate vivaci, mosaici e bassorilievi.

Templi dell’Umanità di Damanhur


Vi siete fatti l’idea che la Federazione di Damanhur sia un culto antico e questo tempio la sua testimonianza?

Non è andata proprio così…

La Federazione di Damanhur è una piccola comunità autogestita in Valchiusella, fondata da Oberto Airaudi e la costruzione del tempio è iniziata nel 1977.

Oberto non aveva conseguito studi in ingegneria o architettura, ma da piccolo aveva avuto delle visioni mistiche di un luogo magico, così pensò di armarsi di vanghe e picconi e iniziare a scavare un tempio sotterraneo insieme ai suoi fedeli.

Non solo i Damanhuriani riuscirono nel loro intento, anche grazie a molti volontari arrivati da tutto il mondo, ma mantennero il segreto per ben 16 anni.
Quando i carabinieri ne scoprirono l’esistenza ebbe inizio un iter giudiziario; alla fine il tempio venne condonato e ai fedeli fu permesso di continuarne la costruzione.

Related Stories

Discover

Ecco dove passare una notte romantica con la persona...

Si chiamano Stefano ed Eleonora.Hanno un'azienda agricola che si estende per...

10 consigli per un viaggio (quasi) perfetto

1. Mangiate il cibo localeNon è un viaggio vero se non...

Ecco perchè stare in riva al mare fa bene...

Stare in riva al mare fa bene alla salute.La vicinanza all'oceano...

12 consigli per dormire meglio la notte, anche dopo...

Una buona notte di sonno è importante tanto quanto un regolare...

Un giro nella Petrified Forest, tra arcobaleni di colore...

Sono arcobaleni di colore pietrificati nel legno....

CHATEAU DE BAGNOLS Un tuffo nella storia in uno...

Tutti sognano di trovare un autentico angolo di Francia ancora estraneo...

Popular Categories

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here