Il Ghan, un viaggio in treno nell’Australia più selvaggia

300 Km di Outback sconfinato possono sembrare noiosi ma questo viaggio in treno attraverso l’Australia ha proporzioni epiche con bizzarre storie di cammellieri, tramonti infuocati, comunità tenaci e qualche canguro quà e là.

‘A bloody long way, una strada maledettamente lunga: così gli australiani descrivono la tratta Darwin-Adelaide. Basta guardare la cartina: quasi 3000 km dividono le due città, un abisso color ocra di nulla assoluto, largo quanto il paese. Non meraviglia dunque che la gente fosse poco entusiasta all’idea di affrontare un simile viaggio. Poi arrivarono i cammellieri afghani. Intorno al 1860 un piccolo contingente di immigrati sbarcò con le sue ‘navi del deserto’ e iniziò ad aprirsi la via nell’ostile Red Centre del paese. Il frutto dei loro sforzi (a parte il milione circa di cammelli selvatici che oggi affliggono l’outback) si può vedere nel corso di uno dei più lunghi viaggi in treno del mondo.

Il Ghan è una vera epopea ferroviaria che collega le capitali del South Australia e del Northern Territory, il frastuono dell’Oceano Indiano e il tropicale Mare di Timor, passando tra catene montuose color ambra, bizzarre formazioni rocciose, tratti di foresta pluviale e un bel po’ di canguri. L’odierna ferrovia risale a meno di dieci anni fa – il tempo richiesto per domare una zona selvaggia così vasta – ma il primo Afghan Express partì da Adelaide il 4 agosto 1929. All’epoca, una folla trepidante assistette sbalordita alla partenza del treno a vapore diretto ad Alice Springs, 1500 km più a nord. Il viaggio durò due giorni.

Da allora sono cambiate molte cose, soprattutto il percorso. Il tracciato originario si dimostrò infatti inadatto perché attraversava zone soggette a inondazioni e alla devastazione delle termiti (non erano rari ritardi di dieci giorni). Negli anni ’80 furono posati binari a scartamento normale e, nel 2004, la linea fu finalmente estesa fino a Darwin. Era nato il Ghan in tutta la sua gloria.

Glorioso in effetti lo è, anche se non ha l’opulenza dell’Orient Express (nonostante l’introduzione del lussuoso Platinum Service che ha conferito un tocco di eleganza). La sua gloria è legata alla portata del viaggio: vedrete un intero paese – un paese davvero grande – scorrervi davanti.

Cose da fare durante il viaggio:
Passeggiate tra le bancarelle di cibi esotici, l’artigianato aborigeno e gli sputafuoco del Mindil Beach Night Market di Darwin.
Pagaiate lungo il Katherine River e fate una nuotata nelle fresche lagune del Nitmiluk National Park.
Percorrete un tratto del tracciato originale dell’Afghan Express a bordo di una locomotiva restaurata presso l’Old Ghan Historical Railway a MacDonnell Siding.
Fate una deviazione per l’Uluru-Kata Tjuta National Park per apprendere la tecnica del ‘dot-painting’ degli artisti aborigeni, esplorare il Kings Canyon e ammirare l’arcobaleno di sfumature quando il sole sorge
o tramonta su Uluru.
Esplorate le graziose strade di Adelaide e degustate i vini nelle aziende della vicina Barossa Valley.


DISTANZA – 2979 KM |
PAESI DI CUI SI PARLA – AUSTRALIA |
DURATA IDEALE DEL VIAGGIO – OTTO GIORNI |
MIGLIOR PERIODO DELL’ANNO – DA APRILE A OTTOBRE |
IL CONSIGLIO GIUSTO – UN MAZZO DI CARTE PUÒ ESSERE UTILE PER FARE AMICIZIA CON GLI ALTRI PASSEGGERI.

Related Stories

Discover

La tre leggende del Ponte Carlo di Praga

La prima leggenda racconta che Carlo IV ha voluto che la prima pietra...

Il Sacro Bosco di Bomarzo

Bomarzo, borgo del Lazio alle falde del Monte Cimino, possiede un'opera...

Il Pozzo di San Patrizio

Il pozzo di San Patrizio storico è una struttura costruita da...

Un tour in barca a Capri

Parti dalla darsena borbonica di Ercolano a Napoli e ammira la...

Popular Categories

Comments